Politiche Giovanili

La Cittą dei Giovani

 

Io sono così
Perché rispecchio quello che ho dentro.
Datemi un sogno in cui vivere,
perché la realtà mi sta uccidendo.

Jim Morrison

Questa pubblicazione vuole essere il segno scritto di un percorso che ha attraversato un decennio di politiche giovanili in questa città. Vuole anche dare simbolicamente un contributo alla visibilità di una soggettività, quella giovanile, che sembra aver perso in centralità in questo squarcio di fine millennio.  Tuttavia “la giovinezza può, per molte buone ragioni, essere assunta come l’immagine più propria della modernità”.
Ed è anche per questo che le trasformazioni che hanno investito, anche in nome della modernità, la nostra città non possono evitare di porsi domande sui giovani, sui loro bisogni, desideri, ambizioni ed  aspettative, e di raccogliere le sfide che queste giovani generazioni ci pongono.
La principale è quella che sa riconoscere nei ragazzi e nelle ragazze di oggi la forza di una risorsa per le nostre comunità. Siamo troppo spesso portati a parlare di giovani in termini problematici, talvolta emergenziali quasi sempre di carattere sociale. Certo, è verso di loro che guardano madri e padri, è in loro nome che si parla di investimenti e di futuro. Ma la grande risorsa che essi già oggi rappresentano e la ricchezza straordinaria che esprimono  emerge ancora troppo debolmente in una società disgregata, frammentata ed individualizzata.
I giovani sono già  oggi un soggetto di cambiamento. E sono già oggi protagonisti di una cittadinanza che deve saper parlare di differenza, libertà e solidarietà.
Se esiste un  filo rosso che ha legato le politiche giovanili di questo decennio sta qui: nella forza dei giovani di essere soggetto di mutamento sociale e protagonista di uno scenario che si sta trasformando sotto i nostri occhi e che ha bisogno della loro energia, dei loro talenti, delle loro capacità e persino delle loro contraddizioni.
E’ in questa dimensione che Centri, Laboratori, progettualità diffusa, percorsi creativi sono stati soltanto alcuni degli strumenti  attraverso i quali una soggettività si è espressa e ha anche sperimentato forme di autogestione di spazi e servizi, di realizzazioni e di messa in rete di buone pratiche.
Allora se tutti e tutte abbandoniamo una retorica paternalistica e ci confrontiamo alla pari con i ragazzi e le ragazze che anche con questa pubblicazione ci parlano e ci interrogano, forse davvero riusciamo a fare insieme un importante passo avanti nel dare senso alle realtà possibili.
Ringrazio tutti i soggetti, le associazioni,  le cooperative sociali, i singoli e le singole esperienze giovanili che in questi anni hanno consentito a Terni di avere la rete fitta e preziosa di cittadinanza attiva che nelle pagine che seguono viene, solo parzialmente, descritta.

Assessorato alle Politiche Giovanili 

Scarica la pubblicazione

Scarica le pubblicazioni a cura dell’Agenzia Umbria Ricerche sul mondo giovanile

 


 Politiche Giovanili

Accade in città

«Gennaio 2017»
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031