Sociale

Il Sistema SAL

Cos’è il sistema SAL e quali sono i suoi Servizi

Il Sistema SAL (Sistema dei Servizi di Accompagnamento al Lavoro -SSAL) può essere considerato un insieme strutturato e coordinato di Servizi e network territoriali che agiscono nel territorio di competenza della Zona Sociale n°10.
L’accesso al SSAL è indiretto e avviene attraverso l’invio da parte dei Servizi sociali e socio sanitari del territorio che hanno in carico la persona con un progetto complesso di aiuto.
L’architettura del SSAL è rappresentata da un’articolazione di tre unità operative  differenziate secondo i destinatari finali degli interventi, di seguito descritta.

SERVIZIO PER L’INTEGRAZIONE AL LAVORO (SIL)

Il SIL è un Servizio che sostiene e promuove l’occupabilità di persone che si trovano in determinate condizioni di disagio e/o a rischio di esclusione sociale, accompagnandole in un percorso di educazione alla vita lavorativa in cui la persona è sostenuta nell’accrescimento della capacità di scelta e fronteggiamento delle situazioni difficili, di attivazione e decisionalità,  di progettualità e sviluppo delle competenze. Il SIL, infatti, attiva percorsi in contesti produttivi che facilitano l’integrazione socio lavorativa attraverso un’azione complessa di accompagnamento, dove ha un peso significativo la relazione d’aiuto agita attraverso l’orientamento al lavoro e la formazione in situazione. Per questo il Servizio si avvale di figure professionali che operano nell’ambito dell’orientamento al lavoro e della mediazione sociale, al fine di sostenere la persona ma anche di valorizzare l’impegno e la collaborazione delle aziende  in un’ottica di responsabilità sociale.

SERVIZIO PER L’INCLUSIONE SOCIALE E LAVORATIVA (SISL)

È un Servizio che promuove l’inserimento sociale attivo e l’integrazione socio lavorativa delle persone con disabilità e con problematiche psichiatriche, completando l’intervento del Servizio socio-sanitario e specialistico sul versante dell’inclusione socio-lavorativa. Il SISL propone e costruisce insieme alla Persona, al Servizio inviante, ai contesti ospitanti (aziende, enti pubblici, associazioni del privato sociale) due tipologie di percorso: il progetto personalizzato di inserimento sociale, con lo svolgimento di attività lavorative in via prevalente presso  contesti non aziendali (Progetto di borsa socio-assistenziale) volte a sostenere e sviluppare le autonomie della persona; il progetto personalizzato per l’integrazione socio lavorativa, con lo svolgimento di attività aventi una spiccata finalità formativa in contesti lavorativi di tipo aziendale (progetto di borsa lavoro).  Il SISL, per il Comune di Terni,  è gestito in delega dall’Azienda USLUmbria2.

SERVIZIO GIONA

È un Servizio che completa l’intervento dei Servizi Sociali sul versante dell’integrazione sociale attraverso l’attivazione di risorse comunitarie. La sua finalità è quella di alimentare un circolo virtuoso che muove dall’incontro tra esigenze plurime (Persona, Soggetto ospitante, Servizio). Questa circolarità virtuosa si sviluppa e si attua nella valorizzazione della disponibilità a collaborare attivamente, condividendo la responsabilità di promuovere il benessere della collettività riconoscendosi nella produzione di un valore reciproco. Tale valore infatti ha l’intento di favorire un miglioramento evidente della qualità dei servizi messi a disposizione degli utilizzatori finali. La finalità specifica del Giona è, pertanto, quella di stimolare le risorse soggettive delle Persone per sostenerne l’autonomia, promuoverne la capacità di attivazione e la qualificazione del capitale sociale individuale. L’accesso a Giona avviene attraverso l’invio da parte dei Servizi Sociali del territorio di persone per le quali è in atto un progetto personalizzato teso alla valorizzazione di sé e allo sviluppo di competenze relazionali. Giona si realizza quindi attraverso il coinvolgimento attivo della Persona e di una serie di Soggetti Ospitanti (alcune Direzioni dell’Amministrazione Comunale e le Associazioni di volontariato del territorio) con cui progetta e attua un programma di attività socialmente utili direttamente fruite dalla collettività e di interesse comune.
Questo Servizio, al momento, è attivo solo per il Comune di Terni.

Il SSAL si avvale di figure altamente professionali, competenti nelle aree della relazione di aiuto, dell’orientamento al lavoro e della mediazione sociale.
L’approccio operativo è di tipo educativo esperienziale, personalizzato e volto a sostenere la progettualità della persona e l’attivazione dei contesti collaboranti appositamente individuati, considerati parte integrante del  percorso che si costruisce insieme alla persona.  
La conoscenza dei contesti avviene secondo una modalità codificata, fondata sulla ricerca di una disponibilità a collaborare, sensibile ai temi dello svantaggio, della responsabilità sociale, della condivisione dell’impegno verso la qualità della convivenza civile, della possibilità di produrre un valore aggiunto tangibile costruito sulla  reciprocità e condivisione piena della progettualità attuata. 
L’operatività del Sistema è assicurata dalla collaborazione con una pluralità di soggetti, fra i quali: Servizi Sociali territoriali, Azienda Asl 2 (Distretto n° 1, Centri di Salute, aree specialistiche della salute mentale per gli adulti e per l’infanzia, delle dipendenze), Servizio Sociale adulti e minori del Ministero della Giustizia, Casa Circondariale di Terni, Centro Regionale per le Pari Opportunità, Cooperative Sociali di tipo B, Aziende profit del territorio, Associazioni di volontariato e di promozione sociale.


 Sociale

Accade in città

Gennaio 2017
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031