CUG - Comitato unico di garanzia

 

Il CUG - Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni è un organismo paritetico, istituito con la legge 183 del 4 novembre 2010.
È costituito, all'interno di ogni pubblica amministrazione, unificando le competenze dei comitati per le pari opportunità e dei comitati paritetici sul fenomeno del mobbing, costituiti in applicazione della contrattazione collettiva. 
È formato da componenti designati dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative a livello di ente e da un pari numero di componenti designati dall'amministrazione di appartenenza, che individua anche il/la presidente dello stesso.

Attività

Il Comitato, nell’ambito delle competenze che la legge, i contratti collettivi e le altre disposizioni stabiliscono, svolge le funzioni:

  • Propositive
    il Cug propone agli enti le misure antidiscriminatorie e di garanzia della parità considerate opportune;
  • Consultive:
    il Comune di Terni ha il compito di consultare il Comitato al fine di verificare l'impatto che gli atti organizzativi e datoriali possono avere sulle pari opportunità;
  • Di verifica:
    il Cug opera in stretta collaborazione con tutti i soggetti che possono contribuire al raggiungimento degli obiettivi prefissati dalla legge, con particolare riferimento a organizzazioni sindacali, Rsu, Rls e soggetti responsabili della sicurezza sul lavoro, medico competente e direzione Personale – organizzazione.

Composizione

Il Cug è stato istituito presso il Comune di Terni con deliberazione di giunta comunale n. 223/2012. 
Gli attuali componenti, che rimarranno in carica per il periodo 2021-2024, sono stati nominati con determinazione dirigenziale n. 247/2021.
 

Nominativo Ruolo
Grazia  Marcucci  presidente
Stefania Belli  vicepresidente 
Carlo Fioretti segretario
Luca Brunelli componente effettivo 
Nicoletta Ferrara componente effettivo
Maria Letizia Gentili  componente effettivo
Cristina Rossi componente effettivo
Fabrizio Sabatini componente effettivo

 

Documenti

Piano delle Azioni Positive 2021-2023 

Benessere organizzativo e del lavoro Comune di Terni anno 2017

Protocollo d’Intesa per la costituzione della rete territoriale inter istituzionale antiviolenza della zona sociale n. 10 

 

Normativa di riferimento e materiali informativi sulle pari opportunità e ruolo del CUG

Art. 21 della Legge 4 novembre 2010

Linee guida sulle modalità di funzionamento deI CUG – Direttiva della Presidenza del consiglio dei ministri del 4 marzo 2011

Direttiva 2/2019 della presidenza del consiglio dei ministri n. 2 del 2019: Misure per promuovere le pari opportunità e rafforzare il ruolo dei comitati unici di garanzia nelle amministrazioni pubbliche.

D. Lgs. n. 198 del 11 aprile 2006, recante “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna ai sensi dell’art. 6 della legge 28 novembre 2005 n. 246

D. Lgs. n. 151 del 26 marzo 2001 “Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell’art. 15 della legge 8 marzo 2000, n. 53”

D.Lgs. n. 267 del 18.08.2000, “Testo Unico sull’ordinamento degli Enti Locali”

D. Lgs. n. 165 del 30 marzo 2001 recante “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alla dipendenze delle amministrazioni pubbliche

Direttiva del Parlamento e del Consiglio Europeo 2006/54/CE e Direttiva 23 maggio 2007 del Ministro per le Riforme e Innovazioni nella Pubblica Amministrazione e del Ministro per i diritti e le Pari Opportunità, “Misure per attuare pari opportunità tra uomini e donne nelle amministrazioni pubbliche

D. Lgs. n. 81 del 9 Aprile 2008” Attuazione della legge 4 marzo 2009, n 15 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

Direttiva 4 marzo 2011 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione nonché del Ministro per le Pari Opportunità recante Linee Guida sulle modalità di funzionamento dei “Comitati Unici di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni.