Notizia

Consiglio comunale, gli atti politici presentati ieri sera

(Direzione Generale/Uff.stampa) – Tra gli atti politici presentati ieri sera in consiglio comunale, un’interrogazione di Mauro Nannini (FdS) sulla situazione di degrado sociale nell’area dell’ex Camuzzi, con particolare riferimento a fenomeni di “spaccio di droga”, “occupazione abusiva di immobili” e di episodi di microcriminalità nel quartiere circostante, per chiedere al sindaco e alla giunta di attivarsi con gli organi competenti per interventi urgenti, anche attraverso un protocollo d’intesa tra istituzioni; Nannini chiede anche aggiornamenti e conferme sul progetto di riqualificazione dell’area, oltre che, nell’immediato, una messa in sicurezza degli immobili.  Giocondo Talamonti del Gruppo Misto ha presentato un’interrogazione formulando la proposta di intitolazione ad Enrico Berlinguer di una via, piazza o parco nella zona centrale della città. Lo stesso Talamonti ha presentato una mozione sui dati forniti dall’ufficio statistica del Comune nel rendiconto annuale, per impegnare il sindaco a tenerne conto nella gestione amministrativa, in particolare “adeguando i servizi in base ai cambiamenti dell’utenza”, considerare il fenomeno dell’invecchiamento della popolazione e puntare sull’educazione permanente, “predisporre gli strumenti per l’attivazione della consulta degli immigrati”; “tener conto dell’aumento delle piccole e medie imprese nel settore industriale e dei servizi”.
Con un’interrogazione Riccardo Giubilei (Pd) interviene sulla situazione dei giochi a pagamento (giostra e tappeti elastici) installati a Largo Villa Glori, chiedendo al sindaco “di attivarsi quanto prima sugli assessori all’occupazione del suolo pubblico e del commercio affinché venga ripristinata al più presto la fruibilità di Largo Villa Glori, provvedendo alla rimozione di tutte le strutture attualmente posizionate” e chiedendo anche “di conoscere le motivazioni che hanno spinto gli assessori competenti per delega ed i relativi dirigenti ad autorizzare il posizionamento di una struttura di trampolino elastico in Largo Villa Glori, la strategia commerciale ed il fine specifico che li ha guidati nella concessione di una ulteriore porzione di piazza per posizionare un trampolino elastico ed infine si richiede di verificare al più presto il costo richiesto per la concessione dell’occupazione di suolo pubblico dell’area e tutti gli eventuali danni provocati alla pavimentazione di pregio per la collocazione della giostra e del trampolino elastico”.