Notizia

“Le verifiche e le minacce di dimissioni hanno senso sui problemi reali”

(Direzione Generale/Uff. Stampa) – “Mentre il Sindaco minaccia le dimissioni sugli assetti interni dell’ufficio di presidenza del Consiglio comunale, fra l’altro tema prettamente di competenza dello stesso, a Perugia il Consiglio regionale definisce le condizioni affinché Foligno diventi sede dell’Asl”. Lo scrive, in una sua nota, Leo Venturi (Terni Oltre).
“La politica ternana  - continua Venturi - si incarta in beghe interne ai partiti della maggioranza lasciando campo libero all’ennesimo esproprio. Sarebbe molto più utile che il Sindaco minacci verifiche e dimissioni per contrastare la marginalizzazione di Terni nel contesto regionale e per chiedere al Governo di difendere con più coraggio e determinazione l’Ast le cui produzioni hanno un valore e un peso importante nel contesto economico e industriale dell’intero Paese”.
“La politica di retroguardia che caratterizza le istituzioni locali e regionali mette sempre più a rischio il futuro dell’Umbria e della comunità ternana che oggettivamente non sta più nelle condizioni di sostenere una situazione che cancella ogni prospettiva di sviluppo e di crescita”.
“L’unica speranza per invertire questo “andazzo” – conclude il consigliere di Terni Oltre -  è quella di alimentare un protagonismo che dal basso imponga alle istituzioni locali e alle forze politiche un cambio di marcia nell’azione amministrativa per tentare di tutelare gli interessi della nostra comunità, interessi sempre più “appaltati” ad altri soggetti istituzionali lontani dalla nostra città”.