Notizia

Maree e Alan Stivell accendono i riflettori su Carsulae

(Direzione Generale/Uff. Stampa) – “Carsulae suona bene” è il titolo dell’edizione 2012 di Maree il festival organizzato per la tredicesima volta dall’Arci, in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune di Terni e la Regione dell’Umbria. E in effetti Carsulae come location ideale in cui far incontrare turismo, cultura e identità locale è la chiave dell’edizione di quest’anno come hanno spiegato l’assessore comunale alla cultura Simone Guerra e il presidente di Arci Umbria Francesco Camuffo nel corso della conferenza stampa di presentazione che si è tenuta stamattina.
“Come già nelle passate edizioni  - ha sottolineato l’assessore Guerra – Maree punta sulla cultura popolare, quella locale, quella delle regioni italiane e quella internazionale, facendole incontrare, superando i confini; ma – a differenza delle passate edizioni sarà stanziale, cioè si terrà esclusivamente all’interno del parco archeologico di Carsulae”.
Il clou, l’evento di maggior richiamo, è in programma proprio nella giornata d’apertura, domenica 15 luglio, con il concerto di Alan Stivell, il musicista bretone considerato uno dei più grandi esponenti mondiali della musica celtica. Quella di Carsulae sarà una delle quattro date italiane del tour internazionale di Stivell che, sul palco di Carsulae, si esibirà alle ore 21 con il suo gruppo, riproponendo successi vecchi e nuovi della sua straordinaria carriera durante la quale ha saputo mettere insieme le sonorità degli strumenti tradizionali, primo fra tutti l’arpa celtica, con quelle degli strumenti contemporanei e l’elettronica. Il concerto di Stivell è l’unico a pagamento. I biglietti costano 9 euro e sono in pre-vendita nel circuito Greenticket. Per la "Notte Celtica" di Carsulae è stato attivato anche un "gemellaggio" con il Montelago Celtic Festival, la più grande manifestazione del genere che si tiene in centro Italia, in programma il 3 e il 4 agosto a Colfiorito. 

Ma, come hanno spiegato Francesco Camuffo e Fabio Barbini, il concerto di Stivell servirà soprattutto ad accendere i riflettori sul festival che andrà avanti per un’intera settimana, fino a domenica 22 luglio con un cartellone ricco di proposte musicali legate al folk, con la Pizzica, al jazz-rock, fino alle percussioni con i Tetraktis. Inoltre ci saranno altre attività, come il trekking, il Nordic Walking, l’Hatha Yoga e tutte le sere saranno aperte una pizzeria e un punto ristoro.

“Scommettiamo forte su Carsulae – hanno detto gli organizzatori – perché il nostro parco archeologico è un posto dove si sta bene, dove tutti gli elementi giocano la propria parte in un delicato equilibrio di benessere, dall’acustica, all’ambiente unico e all’atmosfera magica che vi si respira”.

 

 

j