Notizia

"Nessuna anomalia ad Emodialisi e a Cardio vascolare"

(ufficio stampa) - Nessun anomalia nell'organico del reparto di emodialisi e nella conduzione di quello cardio toraco vascolare. Lo ha detto questa mattina il sindaco di Terni Leonardo Latini nell'ambito del question time, rispondendo a due diverse interrogazioni. 
La prima illustrata dal capogruppo del Pd Francesco Filiipponi che ha chiesto “le reali intenzioni dell'assessore regionale alla sanità rispetto al tema della carenza di organico nell’ospedale ternano, e nello specifico, nel reparto di emodialisi, punto di riferimento di grande importanza per i cittadini”. Nell’interrogazione viene evidenziata la criticità in cui versa il reparto di emodialisi dell’ospedale di Terni che, a detta dello scrivente, "registra un’insufficiente organico infermieristico, carenza che rischia di peggiorare un servizio di primaria importanza per i pazienti che lo utilizzano. Pazienti in età avanzata e spesso con disabilità che non riescono sempre a  controllare il funzionamento delle macchine utilizzate per effettuare il trattamento. Ringraziando l’encomiabile lavoro degli attuali infermieri del reparto, chiedo che vengano garantiti, per questo servizio, i livelli occupazionali necessari e sufficienti come avviene per l’analogo reparto nell’ospedale di Perugia". 
Il sindaco Leonardo Latini: "Abbiamo interpellato l’azienda ospedaliera la quale ci fa sapere che in merito alle carenze del personale infermieristico a  seguito delle assunzioni di questi mesi  verrà completato il piano delle assunzioni programmato.
Per quanto riguarda la struttura di  nefrologia e dialisi, in particolare il servizio di emodialisi, il fabbisogno de quo è stato calcolato secondo gli standards assistenziali previsti dalla normativa vigente, il cui rapporto, è di un operatore ogni tre pazienti. Nella struttura sono attualmente in uso 26 posti macchina per dialisi ed il personale infermieristico è di 24 unità. Gli standars assistenziali previsti sono quindi rispettati.  operatori, 36 posti macchina. Entro la fine dell’anno le necessità dal piano del fabbisogno, rispettati”. 
Il consigliere di Senso Civico, Alessandro Gentiletti, ha interrogato sul “futuro per il reparto cardio toraco vascolare dell’Azienda Ospedaliera".  Nell’atto, anche a firma del M5s e Pd, si chiede di conoscere quali iniziative abbia posto in essere l’amministrazione a favore e sostegno del dipartimento cardio toracico vascolare dell’Azienda Ospedaliera di Terni, quali siano state le ragioni alla base della nomina ad interim del fratello del precedente dirigente alla guida del reparto, e se ci siano state delle interlocuzioni con la dirigenza ospedaliera e con l’assessorato regionale di riferimento".
Il sindaco Leonardo Latini: “Il reparto cardio toraco vascolare è una delle eccellenze che merita tutta l’attenzione possibile. Per quanto riguarda l’organizzazione si tratta di una scelta organizzativa dell’azienda,  dal 1° ottobre è andato in pensione il direttore di dipartimento e si è ritenuto di individuare un  facente funzioni, nella persona del responsabile di cardioanestesia.  Si tratta di una individuazione temporanea dettata dai criteri di  trasversalità del servizio, della professionalità maturata, del rapporto fiduciario”.
Il sindaco ha colto l’occasione per rendere noto che sono in corso i lavori per il nuovo reparto di  cardiochirurgia, chirurgia  vascolare e toracica.  
 

SPA - Ufficio Stampa/Agit