Notizia

“Passo in avanti oggi dalla Commissione Europea. Vigilare sul percorso”

(Direzione Generale/Uff.stampa) - “Rispetto al quadro iniziale di partenza che annunciava uno smembramento e depotenziamento dello stabilimento siderurgico di Terni, la decisione di oggi della commissione Europea segna un primo punto, in quanto la commissione si accerterà che questa attività sia venduta, nella sua integrità, a un acquirente idoneo, a norma del regolamento Ue sulle concentrazioni, e che la redditività e la competitività dello stabilimento di Terni sia assicurata. La partita resta chiaramente aperta e bisognerà andare avanti negli sforzi finora messi in campo”, dichiara il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo in merito al comunicato diffuso oggi dall’Unione Europea in merito all’acquisizione di Inoxum da parte di Outokumpu.
“E’ stato grazie al lavoro congiunto – prosegue Di Girolamo - delle istituzione del Paese e delle forze sindacali che è stato scongiurato il trasferimento di linee produttive da Terni ad alto valore aggiunto  e indispensabili alla produzione complessiva del sito ternano, anche per determinare una massima critica adeguata.  Rimane ancora in gioco in particolare il destino del Tubificio. Nella lettera che mi è pervenuta oggi dall’Ad di Outokumpu viene confermato comunque l’impegno assunto con il Ministro di inserirlo nel pacchetto di vendita in presenza di una offerta globale e remunerativa. Si tratta ora di continuare ed accompagnare il percorso della cessione in modo da renderlo fruttuoso per il nostro territorio e per il Paese. E' indispensabile la ricerca di un acquirente che abbia le caratteristiche necessarie a garantire allo stabilimento di Terni investimenti, competitività internazionale e ruolo di primo piano nelle politiche industriali del Paese e dell’Unione Europea”.