Notizia

Previsioni scadenti per le PM10, scatta il blocco di livello 2

Previsioni scadenti per le PM10, scatta il blocco di livello 2

(Ufficio Stampa/Acot) – “La situazione del PM10, ovvero delle polveri sottili a Terni, era già sotto monitoraggio dalle scorse settimane e, viste le previsioni di aria scadente per tre giorni pubblicate da Arpa Umbria nel suo sito istituzionale, siamo costretti, così come impone la normativa e come disposto dall’ordinanza del 29 ottobre scorso a passare all’applicazione delle limitazioni al traffico previste dal livello 2 per domani martedì 23 e per dopodomani, mercoledì 24 novembre: si tratta infatti di un livello di inquinamento che dobbiamo contribuire ad abbassare”. Lo rende noto l’assessore all’ambiente Benedetta Salvati, sulla base dei dati forniti da Arpa.

BLOCCO LIVELLO 2
Dalle 8.30 alle 18.30 non potranno dunque circolare i veicoli adibiti a trasporto persone (categoria M) Euro 0 e euro 1 a benzina e quelli diesel (della stessa categoria M) Euro 0, 1, 2 e 3
.
Per i mezzi adibiti a trasporto merci (cat. N), il blocco di livello 2 riguarda solo quelli diesel Euro 0,1 e 2 e quelli a benzina Euro 0 e 1.
Nelle prossime 48 ore la situazione sarà comunque monitorata e mercoledì si deciderà, sulla base dei dati, se tornare al blocco livello 1 che riguarderebbe solo i veicoli Euro 0 e Euro 1 diesel e benzina”.

DEROGHE
Ricordiamo che il divieto di circolazione per i veicoli più inquinanti dalla giornata di domani, con l’entrata in vigore delle limitazioni di livello 2, comporta comunque alcune deroghe che possono essere visionate a questo link (tutte le categorie di veicoli escluse dall’ordinanza)

AREE DI APPLICAZIONE
Le disposizioni si applicano a tutto il territorio comunale ad eccezione
delle aree
:
•    Papigno - Marmore - Piediluco e zone limitrofe;
•    Papigno - Cascata delle Marmore - Collestatte - Torreorsina - S. Liberatore;
•    Papigno - Larviano - Miranda - Pièfossato;
•    Val di Serra, dall’abitato di voc. Trevi fino al confine comunale;
•    Collelicino - La Castagna - Cecalocco - Battiferro;
•    Cesi scalo - Cesi - Poggio Azzuano - Carsulae;
•    Collescipoli - S.P. Collescipolana fino al confine comunale;
degli assi stradali:
•    Tratto ternano della E45 (S.S. 3 – bis Tiberina);
•    Tratto ternano della S.S. 675 Umbro-Laziale (raccordo Terni-Orte);
•    Tratto ternano della S.S. 3 Flaminia;
•    S.S. 79 Ternana e S.S. 79-bis Ternana (nuova Terni-Rieti)
•    Strada dei Confini - S.S. 675 bis Umbro-Laziale;
del percorso cittadino che consente l’inversione di marcia o il raggiungimento del parcheggio di Piazzale Caduti di Montelungo (presso il Cimitero Comunale) ai veicoli provenienti dagli svincoli Terni Nord e Terni Ovest della S.S. 675 Umbro – Laziale:
•    Piazzale Marinai d’Italia - Viale Eroi dell’Aria - Viale Borzacchini fino all’intersezione con Piazzale Caduti di Montelungo - Piazzale Caduti di Montelungo - Via Radice dall’intersezione con Piazzale Caduti di Montelungo fino all’intersezione con Viale Borzacchini.

SANZIONI
Chiunque vìoli le disposizioni relative al divieto di circolazione di cui al presente provvedimento, è soggetto all’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria di cui all’art. 7, commi 1, lettera b) e 13-bis del D. Lgs. 30.4.1992 n. 285 e s.m.i., che prevede il pagamento di una somma da 168 euro a 679 euro

GLD - Ufficio Stampa/Acot