Notizia

Riconoscimento Unesco per la Cascata: "Il Comune si arrende"

Riconoscimento Unesco per la Cascata:


(ufficio stampa) - "Sulle prime ho pensato a un errore, ma purtroppo non è così: il Comune di Terni - scrive in una nota il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti -  alza le mani per il riconoscimento Unesco della Cascata delle Marmore. Lo ha messo nero su bianco, in poche stringate righe, l'assessora al Turismo Elena Proietti, mettendo fine con una comunicazione burocratica a una battaglia ultradecennale della città di Terni: quella dell'inserimento della Cascata nei siti patrimonio dell'umanità. Una rivendicazione che aveva visto impegnato con vigore anche il penultimo assessore al turismo, l'ex vicesindaco Andrea Giuli". 
"Nei mesi scorsi - prosegue Alessandro Gentiletti - avevo presentato una interrogazione che chiedeva al sindaco e all'assessore competente perché aggiorni la città in relazione alla pratica relativa al riconoscimento della Cascata delle Marmore. Una richiesta, quella dell'inserimento nella lista Unesco, più che leggittima visto che l'Italia vanta quasi 60 siti e che la nostra Cascata è una grande opera di ingegno umano, capace, tra l'altro, di richiamare oltre 300 mila visitatori ogni anno. 
L'assessora al Turismo ha smorzato ogni slancio e ogni aspettativa scrivendomi che la nuova pratica Unesco non è stata attivata in quanto in seguito all’interlocuzione diretta con il ministero della Cultura non risulta praticabile l’inserimento del bene nella lista del patrimonio immateriale. Ad ogni modo è giacente al segretariato regionale del Mibac e alla Sopraintendenzadell’Umbria la dichiarazione di interesse storico culturale della cascata, il cui procedimento e’ stato avviato. Tale adempimento piu’ volte sollecitato è propedeutico.
Si tratta di parole - conclude Alessandro Gentiletti - che suonano come una sconfitta per tutto il territorio di Terni, per tutti gli operatori turistici ternani che hanno sempre guardato con speranza a un riconoscimento capace di valorizzare ulteriormente la nostra Cascata, si tratta soprattutto dalla sconfitta di una amministrazione comunale che introduce un elemento del tutto inaspettato, che contraddice le stesse aspettative generate in questi ultimi tre anni".

SPA - Ufficio Stampa/Agit