Notizia

“Smart cities: un’opportunità per diventare più intelligenti e innovativi”

(Direzione Generale/Uff. Stampa) – Il Comune di Terni parteciperà al progetto “Umbria’s urban model on renewables and Ict”, nell’ambito del bando "Smart Cities and communities and social innovation”. Lo ha deliberato ieri sera il consiglio comunale, su proposta dell’assessore all’innovazione Renato Bartolini, con 22 voti a favore della maggioranza e 15 astensioni.
Il progetto, al quale partecipano importanti aziende internazionali, l'Università di Perugia, Asm, oltre ad una rete di imprese locali, prevede la costituzione di un “comitato di pilotaggio” al quale l’amministrazione comunale prenderà parte con propri rappresentanti ed è finalizzato al miglioramento della gestione delle reti elettrica e digitale su scala urbana, anche in area vasta con l’aggregazione di altri comuni, e con l’utilizzo di tecnologie innovative.
“Si tratta – spiegano gli assessori all'innovazione Renato Bartolini e allo sviluppo economico Sandro Piermatti -  di un’importante idea progettuale che, se rientrerà nel fondo incentivante del Governo (complessivamente per l’intero territorio nazionale ci sono 655 milioni di euro), avrà importanti ricadute positive per il nostro territorio regionale e locale”. “Il bando Smart Cities potrà convogliare nella nostra area fondi importanti che andranno a finanziare la ricerca attraverso il polo universitario di Terni ed investitori leader internazionali per lo sviluppo delle tecnologie innovative, previste anche dal Comune di Terni”. “Tecnologie – continuano Bartolini e Piermatti - che consentiranno lo sviluppo della smart grid dell’Asm, ovvero di una rete intelligente capace di garantire e migliorare i livelli qualitativi dei servizi oggi raggiunti a fronte di un’integrazione sempre maggiore per quel che riguarda l’energia distribuita da fonti rinnovabili. Il progetto, condiviso con la Regione Umbria, con il Comune di Perugia e molte aziende regionali, consentirà inoltre di adeguare il sistema pubblico di distribuzione dell’energia elettrica con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di una mobilità urbana sostenibile basata su veicoli elettrici e la possibilità di fare del Comune di Terni e dell’Asm i principali attori di un processo di modernizzazione e di innovazione infrastrutturale delle proprie reti in grado di riqualificare l’immagine della città e di proporla a pieno titolo come  polo di attrazione di nuove iniziative imprenditoriali eco-sostenibili”.