Notizia

"Due aziende ospedaliere e due asl risorsa per tutta l'Umbria"

(ufficio stampa) - "La bozza del nuovo piano sanitario regionale prevede due aziende di alta specializzazione e due aziende sanitarie, questa è una garanzia per Terni ma è anche una risorsa per tutta l'Umbria in quanto è riconosciuto da tutti che la sanità ternana ha un valore che va al di là dei confini provinciali", ha dichiarato questa mattina il presidente del consiglio comunale Francesco Maria Ferranti nel corso del sopralluiogo che ha visto la presenza del direttore generale del Santa Maria Pasquale Chiarelli, del direttore della Asl 2 Massimo De Fino, dell'assesore regionale della sanità Luca Coletto, della presidente della Giunta Regionale Donatella Tesei. In rappresentanza del sindaco di Terni l'assessore al Welfare Cristiano Ceccotti. 

“Quella di oggi è stata una occassione importante - dichiara il presidente Ferranti congiuntamente all'assessore Ceccotti - alla quale ho partecipato in rappresentanza dell'ufficio di presidenza e dell'intera assise comunale. Un incontro in un momento particolarmente rilevante per la  sanità perché è ancora in corso una emergenza che pure le misure messe in campo dalle istituzione stanno tenendo sotto controllo, in un quadro che in Italia è tra i migliori del Mondo. Ringrazio il governo per quanto ha messo in campo e  tutto il personale sanitario, la protezione civile, gli operatori del sociale, i volontari che si stanno spendendo in questa lunga emergenza. 
Per l’Umbria è una fase importante per il stettore in quanto è stata recentemente diramata la bozza del piano sanitario. Le garanzie che arrivano sono fondamentali. Siamo fermamente convinti infatti che le aziende di alta specializzazione debbano essere due cosi come le asl. E’ positiva anche la crescente collaborazione tra tutti questi soggetti per dar luogo a quella medicina integrata che i cittadini richiedono. Abbiamo apprezzato anche la sottolineatura di oggi, da parte di tutti i partecipanti al sopralluogo, che la sanita ternana non abbia solo una valenza territoriale ma regionale ed extraregionale". 
 

SPA - Ufficio Stampa/Agit