Traffico

A Terni il traffico stradale è il responsabile principale delle emissioni degli ossidi di azoto, ed è anche una fonte di emissione di particolato sottile (PM10 e PM 2,5).
Per tale motivo, oltre alla pianificazione generale della viabilità comunale, dall'8 novembre al 17 dicembre 2021 e dal 7 gennaio al 31 marzo 2022 sarà in vigore l’ordinanza che disciplina il divieto di circolazione per i veicoli più inquinanti. Rispetto agli anni precedenti, le misure restrittive - in caso di allerta dovuta a condizioni particolarmente scadenti della qualità dell’aria-  sono incrementate.  

 

LE DISPOSIZIONI 

Periodo di applicazione

Da lunedì 8 novembre a venerdì 17 dicembre 2021 e da venerdì 7 gennaio a lunedì 31 marzo 2022

Giorni e orari

Le limitazioni alla circolazione: dal lunedì al venerdì (esclusi i giorni festivi infrasettimanali)
dalle 8.30 alle 18.30

Aree interessate:

Le disposizioni si applicano al territorio comunale ad eccezione:
delle aree:

  • Papigno - Marmore - Piediluco e zone limitrofe;
  • Papigno - Cascata delle Marmore - Collestatte - Torreorsina - S. Liberatore;
  • Papigno - Larviano - Miranda - Pièfossato;
  • Val di Serra, dall’abitato di voc. Trevi fino al confine comunale;
  • Collelicino - La Castagna - Cecalocco - Battiferro;
  • Cesi scalo - Cesi - Poggio Azzuano - Carsulae;
  • Collescipoli - S.P. Collescipolana fino al confine comunale;

degli assi stradali:

  • Tratto ternano della E45 (S.S. 3 – bis Tiberina);
  • Tratto ternano della S.S. 675 Umbro-Laziale (raccordo Terni-Orte);
  • Tratto ternano della S.S. 3 Flaminia;
  • S.S. 79 Ternana e S.S. 79-bis Ternana (nuova Terni-Rieti)
  • Strada dei Confini - S.S. 675 bis Umbro-Laziale;

del percorso cittadino: Piazzale Marinai d’Italia - Viale Eroi dell’Aria - Viale Borzacchini fino all’intersezione con Piazzale Caduti di Montelungo - Piazzale Caduti di Montelungo - Via Radice dall’intersezione con Piazzale Caduti di Montelungo fino all’intersezione con Viale Borzacchini
per consentire l’inversione di marcia o il raggiungimento del parcheggio di piazzale Caduti di Montelungo (cimitero comunale) ai veicoli provenienti dagli svincoli Terni Nord e Terni Ovest della S.S. 675 Umbro – Laziale.

Mezzi destinatari del divieto

I mezzi interessati dalle limitazioni saranno diversi a seconda delle condizioni contingenti di inquinamento atmosferico, di volta in volta valutate attraverso una verifica legata ai dati forniti dall'Agenzia Regionale per l'Ambiente che prevede 3 giorni di controllo settimanali.

In caso di previsione di tre giorni consecutivi di qualità scadente dell’aria (superamento del limite giornaliero di 50 µg/m3) verrà dichiarato lo stato di allerta, che avrà validità dal giorno seguente a quello del controllo fino al giorno di controllo successivo compreso, inclusi sabato, domenica e giorni festivi.
La comunicazione verrà data attraverso il sito istituzionale e gli altri canali di comunicazione dell'ente.

Blocco ordinario Livello 1:

Euro 0 – Euro 1
Veicoli privati (M1 e M2) o commerciali (N) alimentati a benzina o diesel
Motoveicoli/ciclomotori (a 2,3 o 4 ruote)

Blocco condizioni di allerta Livello 2:

Euro 0 – Euro 1
veicoli privati (M1 o M2) o commerciali (N) alimentati a benzina o diesel
motoveicoli/ciclomotori (a 2,3 o 4 ruote)

Euro 2
veicoli privati (M1 o M2) o commerciali (N) alimentati a diesel

Euro 3
veicoli privati (M1 e M2) alimentati a diesel

Categorie di veicoli esclusi dalle limitazioni dell’ordinanza

La classe ambientale di appartenenza (categoria Euro) dei veicoli è riportata nella carta di circolazione: in quelle di vecchio tipo l'indicazione dell'Euro di riferimento si trova in basso nel riquadro 2,  in quella di nuovo tipo, formato A4, l'indicazione è riportata alla lettera V.9 del riquadro 2 ed è spesso integrata con una ulteriore specifica nel riquadro 3.
La verifica della categoria è possibile farla anche consultando  il Portale dell’Automobilista, il sito di servizi di e-government del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Sanzioni

La violazone delle disposizioni prevede una sanzione amministrativa pecuniaria (art. 7, commi 1, lettera b e 13-bis del D. Lgs. 30.4.1992 n. 285 e s.m.i.),che varia da 168 euro a 679 euro.

Per ulteriori  informazioni: numero verde ufficio Ambiente 800.845522

 

Ufficio Competente